Belen denunciata da alcuni milanesi: colpa di una pubblicità

 

Belen Rodriguez Belen si toglie gli slip per Jadea

Pubblicato il 23.11.2012 | da Redazione

0

 

Cambio di sfondo per una delle storie d’amore più seguite e chiacchierate degli ultimi mesi: Belen Rodriguez e Stefano De Martino salutano Milano e si dirigono a Roma, la città che li ha fatti conoscere.

Il motivo di questo trasferimento è prettamente professionale dato che il prossimo sabato il ballerino e compagno della showgirl argentina tornerà a far parte del cast della nuova edizione di “Amici” che sta per prendere il via.

Ma non solo, perchè anche Belen sarà impegnata proprio nella capitale con le registrazioni della trasmissione “Italia’s got talent” dove ritroverà il collega ed amico Simone Annichiarico.

Dopo aver lasciato “Colorado” per entrare ufficialmente in maternità, Belen dunque sembra non avere l’intenzione di ritirarsi ancora dalle scene in attesa del parto. Per il momento continuerà a far parte del cast della gara dei talenti italici, almeno finché la pancia non diventerà troppo ingombrante.

Intanto, a Milano, si continua a parlare di lei ed addirittura si è arrivati al punto che alcuni cittadini hanno deciso di sporgere denuncia: Belen è presente ovunque, ma l’oggetto del contendere questa volta è un grande cartellone pubblicitario su cui l’argentina campeggia in intimo, con un mini slip che lascia intravedere la famosa farfallina che tutti hanno avuto modo di “conoscere” nel corso dell’ultima edizione del Festival di Sanremo.

Stando ai cittadini milanesi che si sono fatti promotori di questa iniziativa di denuncia, questo manifesto pubblicitario non solo non sarebbe adatto ai bambini che transitano in quella zona, ma rappresenterebbe un pericolo per tutti gli automobilisti che si lascerebbero distrarre dalla visione di Belen in abbigliamento intimo.

Già quell’incrocio è famoso per essere teatro di diversi incidenti stradali, ci mancano solo le curve di Belen!

Tags: ,

 



Piaciuta la notizia? Facci sapere la tua opinine

 

Back to Top ↑