Nina Moric ricoverata in ospedale si parla di coma etilico

 

Emma Marrone nina-moric-risponde-ai-cronisti

Pubblicato il 19.10.2012 | da Redazione

0

 

E’ giunta alle agenzie nella tarda serata di ieri la notizia che la modella Nina Moric, trentasei anni, fosse stata ricoverata presso l’ospedale Niguarda di Milano come conseguenza di un’eccessiva ingestione di bevande alcoliche, in altre parole in coma etilico. Cominciano ora a trapelare i dettagli della vicenda.

La giornata di ieri è stata impegnativa, per Nina. Ha infatti accompagnato il suo ex marito, Fabrizio Corona, all’udienza del Tribunale di Sorveglianza che doveva decidere del futuro del fotografo dei vip. Quest’ultimo infatti sta attraversando un periodo burrascoso dal punto di vista giuridico, denunciato dall’ex compagna Belen Rodriguez per una serie di eventi recenti che vanno a sommarsi alle sue precedenti disavventure legate alla sua professione al limite della legalità. In extremis, il Tribunale ha deciso per l’affidamento ai servizi sociali, piuttosto che per la reclusione. Immediato il sollievo per Fabrizio, ma anche per Nina, che oltre a essere ancora legata all’ex marito da un profondo affetto (in molti dicono che sia ancora innamorata di lui), pensa anche al benessere del loro figlio Carlos, 10 anni. “Voglio stare vicino a Fabrizio perché il nostro è stato un grande amore e c´è ancora molto affetto.” Ha detto ai cronisti all’uscita dall’udienza: “Siamo sempre stati una famiglia, nel bene e nel male.”

Al termine della vicenda, i due sono stati fotografati insieme in un bar, ma Nina aveva un’espressione molto tesa. Erano presenti anche un fratello di Fabrizio e la mamma, Gabriella. Pare che sia stata proprio quest’ultima ad accompagnare più tardi Nina al Pronto Soccorso, rimanendole accanto nel momento del bisogno e dimostrando la persistenza di un legame affettuoso.
Nina non è nuova a questo genere di incidenti: nel 2009, quando Fabrizio aveva annunciato il suo legame con Belen Rodriguez (il matrimonio con la Moric era terminato nel 2007), la modella aveva assunto una ventina di capsule di sonnifero, finendo al Fatebenefratelli di Roma per una lavanda gastrica. Era stato poi dichiarato dal suo legale che l’assunzione non era stata a scopo di suicidio, bensì un sovradosaggio incauto.

Tags: ,

 



Piaciuta la notizia? Facci sapere la tua opinine

 

Back to Top ↑