Scialpi ha sposato il suo Roberto

 

Gossip italiano img_1402023230505851.jpeg

Pubblicato il 02.09.2015 | da Redazione

0

 

Scialpi ha finalmente detto sì al compagno, il manager Roberto Blasi.
Le nozze, arrivate dopo sei anni di convivenza, erano state annunciate poco più di un mese fa dal cantante cinquantatreenne di Cigarettes and coffee.

Il matrimonio è stato celebrato con rito civile, a New York, ma la coppia ha già fatto rientro in Italia.
Giovanni Scialpi in un’intervista pubblicata dal settimanale Chi, ha confessato, con un filo di emozione, di sentirsi al settimo cielo e di aver trovato, finalmente, il suo posto nel mondo. Il cantante ha ammesso che poter dire dire, con amore ed orgoglio, “è mio marito” è, per lui, una grandissima soddisfazione.

E’ vero che dopo una lunga, e più che felice convivenza, Scialpi ed il compagno avevano ormai creato un ménage familiare, ma il matrimonio ha cambiato tutto: lui e Roberto, ora, sono una vera e propria famiglia e, per questo hanno un ruolo riconosciuto dalla società.
Sposare Roberto, per il cantante di Rocking Rolling, non è stato facile: le coppie gay non sono universalmente riconosciute e, soprattutto nel nostro Paese, devono lottare ogni giorno contro i pregiudizi.
Scialpi, che ricordiamo è anche il primo personaggio pubblico del nostro Paese che ha convolato a nozze con una persona del suo stesso sesso, ha deciso di esporsi dal punto di vista mediatico. Una scelta dettata non dalla voglia di farsi pubblicità, ma dal desiderio di vedere riconosciuti i diritti delle coppie omosessuali anche in Italia e sensibilizzare l’opinione pubblica su questa delicata tematica.

Ora che, finalmente, sono marito e marito, Scialpi e Roberto hanno progetti e sogni da realizzare. Gli sposini hanno intenzione di ritornare negli States, a Los Angeles ed aprire un piccolo hotel. In America la vita delle coppie gay è più semplice: il matrimonio tra persone dello stesso tempo è pienamente riconosciuto e tutelato.

Tags:

 



Piaciuta la notizia? Facci sapere la tua opinine

 

Back to Top ↑