Cameriera licenziata in tronco: le scuse di Orlando Bloom

 

Gossip Straniero cameriera-licenziata-in-tronco-le-scuse-di-orlando-bloom

Pubblicato il 24.05.2017 | da Redazione

0

 

La bellissima Viviana, 21 enne metà irlandese e metà romena fa la cameriera nel lussuoso Hotel Chiltern Firehouse di Londra, in attesa di sfondare come attrice. Qualche settimana fa, il suo sguardo ha incrociato quello del bellissimo attore Orlando Bloom che alloggiava nella stessa struttura per una serie di interviste. Infrangendo il regolamento, Viviana, capelli castani e bocca carnosa, ha bussato alla porta della suite del protagonista della saga del Pirata dei Caraibi e del Signore degli Anelli.

La scintilla è scoccata, la notte di fuoco pure. Tutto sarebbe dovuto finire lì: niente promesse, niente numeri di telefono. Invece, la mattina seguente il divo quarantenne, ex marito della modella Miranda Kerr ed ex di Katy Perry, se n’è andato lasciando Viviana Ross ancora a letto. E qui la donna è stata pizzicata dal manager dell’attore che le ha chiesto se fosse una dipendente dell’albergo. Dopo aver ricevuto la conferma, nel giro di poche ore, per l’intraprendente ragazza, è arrivato il licenziamento in tronco. Colpevole di “familiarizzare troppo con i clienti“.

Viviana però non si è disperata, anzi si è consolata subito grazie all’improvvisa notorietà e alle prime interviste in cui ha dichiarato che Orlando Bloom è proprio come ce lo immaginiamo: un amante eccezionale.

La storia non è finita qui perché l’attore non si è dileguato nel nulla dimostrando di essere un vero gentleman. Quando è venuto a conoscenza dell’accaduto, ha chiamato l’Hotel Chiltern pretendendo e ottenendo il numero di cellulare di Viviana per assicurarsi che stesse bene.
Una persona molto vicina a Orlando Bloom ha dichiarato a The Sun: “Semplicemente l’ha chiamata e le ha detto ‘Mi dispiace per quanto accaduto’”.
E pensare che nessuno doveva sapere di quelle ore sfrenate di passione: ora sono di dominio pubblico.

Tags:

 



Piaciuta la notizia? Facci sapere la tua opinine

 

Back to Top ↑